Pesta il marito e gli spacca addosso il manico della scopa per gelosia: uomo arrestato

In manette un uomo di trentaquattro anni, accusato di maltrattamenti in famiglia. La storia

Lo ha colpito con rabbia e violenza. Dopo una discussione, l'ennesima, per motivi di gelosia, gli ha spaccato addosso una mazza di legno e poi lo ha chiuso in bagno. E a nulla sono serviti i suoi tentativi di sviare i poliziotti - allertati da una vicina di casa -, che alla fine lo hanno portato via in manette. 

Un uomo di trentaquattro anni, un cittadino italiano con numerosi precedenti alle spalle, è stato arrestato all'alba di venerdì con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti di suo marito, un 33enne che ha sposato con rito civile nel 2018 nel carcere di Bollate, dove entrambi si trovavano. 

L'allarme è scattato verso le 3, quando una signora residente nello stesso palazzo della coppia - un condominio in zona Giambellino - ha telefonato al 112 per segnalare le urla che sentiva arrivare dall'abitazione dei due. Sul posto sono così intervenute tre Volanti della Questura di Milano e il 34enne, quando ormai gli agenti erano alla sua porta, ha "liberato" il marito dal bagno, ha aperto e gli ha chiesto di andare a letto. 

Sul corpo del 33enne, però, i poliziotti hanno notato le ferite per i colpi ricevuti, mentre a terra sul pavimento c'era un manico di scopa spezzato, che è poi stato sequestrato. L'uomo, ascoltato dagli agenti, ha raccontato di essere stato aggredito dal compagno dopo una lite per gelosia e di essere stato malmenato proprio con il bastone. 

E, secondo quanto ricostruito da MilanoToday, non era neanche la prima volta che succedeva. Da quando i due sono tornati liberi, infatti, ci sono stati almeno cinque interventi della polizia a casa loro per liti e discussioni simili. A inizio anno il 33enne era anche finito in ospedale - era poi stato dimesso con dieci giorni di prognosi - e il marito era stato denunciato per percosse, tanto che poi per lui era arrivato un ammonimento del questore. 

All'alba di venerdì, l'ennesima follia. Per il 34enne, d'intesa con la procura, si sono aperte di nuovo le porte del carcere e ora si trova in cella a San Vittore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Milano, festino a base di cocaina, hashish e marijuana nell'hotel di lusso: arrestato 32enne

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento