Donna pestata a sangue dall'ex marito davanti al figlio: le spacca il naso e la faccia a pugni

L'aggressione a Vaprio. L'uomo, un 37enne marocchino, è stato arrestato dai carabinieri

Da quell'uomo si era ormai di fatto separata. Neanche questa scelta, però, l'ha salvata - per l'ennesima volta - dalle botte. 

Una ragazza di ventuno anni, una giovane marocchina, è stata aggredita e pestata a sangue nella notte tra venerdì e sabato dal suo ex marito, un uomo - suo connazionale - di trentasette anni. 

L'allarme è scattato poco dopo la mezzanotte. Al loro arrivo, i carabinieri hanno trovato la 21enne visibilmente ferita e terrorizzata. In casa, accanto a lei, anche il figlioletto, che ha assistito alle violenze. 

La giovane è stata portata all'ospedale di Vimercate, dove i medici le hanno diagnosticato una prognosi di quindici giorni per "contusione facciale con infrazione ossa nasale e ferita lacero contusa". Lei stessa, dopo le cure, ha raccontato ai carabinieri di altri gravi episodi di maltrattamenti subiti nei mesi precedenti. A quel punto per il 37enne sono scattate le manette: per lui si sono aperte le porte del carcere di San Vittore. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento