Milano, distrugge casa e picchia la compagna davanti al figlioletto di 11 mesi: uomo arrestato

La vittima, una ragazza di ventitré anni, ha raccontato agli agenti i precedenti maltrattamenti

Quando lui l'ha colpita, lei è fuggita in strada e ha chiesto aiuto. Lì, terrorizzata, ha aspettato gli agenti, che hanno messo fine al suo incubo. 

Un uomo di trenta anni, un cittadino dell'Ecuador con precedenti, è stato arrestato sabato pomeriggio dalla polizia con l'accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti della sua compagna, una ragazza brasiliana di ventitré anni. 

Dopo una lite, stando a quanto riferito da via Fatebenefratelli, il 30enne ha offeso, insultato e colpito la donna e, in preda all'ira, ha distrutto diversi mobili di casa, il tutto davanti al figlioletto di undici mesi della coppia. 

La vittima, spaventata, è fuggita dall'appartamento - una casa in via Mompiani - e ha chiesto l'intervento della polizia. Agli agenti, lei stessa ha poi raccontato che non era la prima volta che l'uomo la minacciava e picchiava. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Cesano, travolta da un bus Atm mentre attraversa sulle strisce: è grave

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Metro linea gialla M3: uomo perde la vita, circolazione bloccata

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

Torna su
MilanoToday è in caricamento