Riempie d'insulti il padre, poi si scaglia contro di lui, lo picchia e lo minaccia di morte

L'aggressione in casa venerdì pomeriggio. Arrestato dai carabinieri

Repertorio

Si è scagliato contro il padre, insultandolo e poi aggredendolo con pugni e calci e minacciandolo anche di morte. L'uomo, ferito e spaventatissimo, ha chiesto aiuto al numero di emergenza 112. E' successo a Milano, nel quartiere Niguarda, in via Val di Ledro, venerdì 24 gennaio nel tardo pomeriggio. 

Sul posto, verso le sei e mezza, s sono precipitati i carabinieri del nucleo radiomobile milanese. La vittima è un uomo di 79 anni, l'aggressore il figlio di 41, che vive con lui e che, visibilmente alterato, senza motivo aveva cominciato a riempirlo d'insulti, per poi scagliarsi fisicamente contro di lui. 

Lividi sul volto e alle braccia

Dopo averlo picchiato aveva impugnato un cacciavite e, agitandolo, lo aveva minacciato di morte. L'anziano aveva molti lividi sul volto e alle braccia; ha rifiutato il trasporto al pronto soccorso, così il personale sanitario del 118 lo ha medicato sul posto. Quanto al 41enne, è stato arrestato e risponde di maltrattamenti in famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento