Milano, donna arrestata dalla Locale: in casa una Beretta e una semiautomatica bulgara

La donna, 41 anni, è stata arrestata per detenzione illegale di armi. La scoperta in via Baroni

Una donna di quarantuno anni, un'italiana con precedenti per droga, armi e ricettazione, è stata arrestata nei giorni scorsi dalla polizia locale di Milano con l'accusa di detenzione illegale di armi. 

I ghisa sono arrivati a lei dopo la "soffiata" di una fonte confidenziale, che ha segnalato che la donna nascondeva in casa - un appartamento in via Costantino Baroni - delle armi. Il blitz, subito organizzato dalla Locale, ha confermato proprio quella soffiata. 

Nella cantina dell'abitazione, infatti, gli agenti hanno trovato una pistola semiautomatica Beretta calibro 22 con due caricatori e una pistola semiautomatica Ekol Tuna calibro 8, di fabbricazione bulgara, con un caricatore. 

Le armi non risultano rubate in Italia e i ghisa stanno ora cercando di accertare la loro provenienza. La 41enne è stata messa ai domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento