Polizia cinese in Italia: in via Sarpi arrivano gli agenti delle forze dell'ordine di Pechino

Il piano prevede quindici giorni di lavoro ai quali si potrebbero aggiungere degli altri: la speranza è che questa fase sia solo il primo step di una lunga e proficua collaborazione

Immagine di repertorio

La polizia cinese arriva in Italia. Precisamente nelle Chinatown di Milano e Roma. Per due settimane, infatti, due agenti delle forze dell'ordine di Pechino affiancheranno quelle italiane per cercare di superare la barriera di omertà e di diffidenza della numerosa comunità cinese in Italia.

La sperimentazione, voluta da ministero dell'Interno, a Milano riguarderà via Paolo Sarpi e le zone limitrofe. Il piano prevede quindici giorni di lavoro ai quali si potrebbero aggiungere degli altri: la speranza è che questa fase sia solo il primo step di una lunga e proficua collaborazione.

La criminalità cinese a Milano è molto attiva ed è stata più volte al centro delle indagini della polizia e dei carabinieri. Negli ultimi anni, la comunità ha cominciato a collaborare molto di più con la giustizia ma la diffidenza è sempre in agguato. I due agenti cinesi potrebbero finalmente far crollare questo 'muro' culturale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 46. Primo caso nel milanese

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

Torna su
MilanoToday è in caricamento