Portinaio (con secondo lavoro come pusher) teneva la 'coca' dietro a un quadro: arrestato

A finire in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio un italiano di 46 anni, pregiudicato

Repertorio

Usava la portineria dello stabile dove lavorava come custode per spacciare. Con questa accusa un italiano di 46 anni, pregiudicato, è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

L'uomo, impiegato come portinaio in un palazzo a Cinisello Balsamo, nascondeva la cocaina dietro un quadro appeso al muro della portineria. Ed è lì che gli agenti hanno rinvenuto 15 grammi di sostanza.

Dentro una scatola sopra un armadio, poi, sono stati trovati anche un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi. Il 46enne, con precedenti specifici, è stato arrestato e processato per direttissima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

  • Orrore a Milano, stuprata in pieno giorno sul Monte Stella: indaga la polizia

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

Torna su
MilanoToday è in caricamento