Il prefetto Gian Valerio Lombardi: “A Milano la mafia non esiste”

Il prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi ha dichiarato ieri, durante l’audizione della commissione antimafia, che a Milano e in Lombardia “la mafia non esiste"

Il prefetto di Milano Gian Valerio Lombardi ha aperto ieri, alla presenza del sindaco e di Lucio Stanca, le audizioni della commissione antimafia.

Il rappresentate del Governo sul territorio lombardo ha dichiarato che, nonostante in città ci sia la presenza di alcune famiglie mafiose, “a Milano la mafia non esiste: anche se sono presenti alcune famiglie, ciò non vuole che in Lombardia esistano le mafie”.

Il prefetto ha subito spiegato che a Milano le organizzazioni mafiose non si servono di sistemi “tipici” come il pizzo, il racket e gli omicidi,  ma instaurano rapporti con strutture ed uomini di potere e danno vita ad aziende e cooperative.

Le parole del prefetto hanno subito creato grande polemica con l’opposizione, soprattutto con alcuni esponenti del Pd. Secondo il senatore Beppe Lumia le affermazioni di Lombardi sono “gravi e incredibili”.

Nel capoluogo lombardo si è tornato a parlare di mafia e di sue possibili infiltrazioni soprattutto in relazione ad Expo e alle opere infrastrutturali che per l’Esposizione verranno costruite.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Milano, festino a base di cocaina, hashish e marijuana nell'hotel di lusso: arrestato 32enne

  • Milano, gira in strada con tre zaini in spalla: dentro ha 2,3 chili di droga e 10mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento