Protesta sotto la Prefettura a Milano per Nicoletta Dosio, la pasionaria No Tav arrestata

Circa trenta persone sotto la Prefetura per chiedere la liberazione della Dosio

Lo striscione di protesta - Foto MilanoInMovimento

La lotta No Tav sbarca a Milano. Martedì mattina circa trenta persone si sono infatti radunate sotto la Prefettura in corso Monforte per mostrare solidarietà a Nicoletta Dosio, la 73enne storica attivista No Tav arrestata lunedì pomeriggio

La donna era stata condannata per violenza privata e interruzione di pubblico servizio per un blocco stradale del 2012 al casello Torino-Frejus e aveva sempre dichiarato di non voler chiedere misure alternative come i domiciliari e di essere pronta ad andare in carcere.

I manifestanti meneghini si sono riuniti in strada e hanno esposto lo striscione "si parte si torna insieme, libertà per Nicoletta e tutti i No Tav", accompagnato dalle bandiere di Rifondazione comunista,  Potere al popolo e dei sindacati Usb e Si Cobas.

I manifestanti hanno intonato cori partigiani, contro la Tav e hanno ribadito più volte che per loro la Dosio è "un simbolo della lotta, un'eroina che ha scelto il carcere, per non essere carceriera di se stessa". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento