Giovane 20enne mette ko un venditore di rose con un pugno in un locale di Milano: arrestato

Sul posto, poco lontano da piazzale Loreto, sono subito intervenuti i poliziotti e il 118. I fatti

Repertorio

Mette ko un venditore di rose con un pugno, poi si scaglia contro gli agenti ma finisce in manette. Protagonista dello scatto di follia è un ragazzo moldavo di 20 anni, arrestato per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale.

Il 20enne stava trascorrendo la notte tra domenica e lunedì in un locale di via Padova a Milano, il Bamboo club, insieme a due connazionali coetanei e ad un ucraino 21enne. 

La serata diventa violenta attorno alle 5. A quell'ora il gruppetto se la prende con un venditore ambulante entrato nel locale per offrire ai clienti le sue rose. In particolare, la risposta del moldavo - che stando a quanto riferito dalla questura era ubriaco - è stata veemente: il suo pugno ha colpito in faccia l'ambulante, un cittadino del Bangladesh di  51 anni, facendolo stramazzare a terra privo di sensi. 

Sul posto, poco lontano da piazzale Loreto, sono subito intervenuti i poliziotti e il 118. Il ferito, che nel frattempo ha ripreso i sensi, è stato trasportato in codice giallo presso la Clinica Città Studi. Le sue condizioni non destano preoccupazioni.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, grosso incendio in Stazione Centrale: a fuoco un'area dove si rifugiano i clochard

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Uomo trovato impiccato a un albero in un parco di Milano. Indaga la scientifica

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

Torna su
MilanoToday è in caricamento