Raduno nazi: cacciato un giornalista dal capannone

Il raduno tanto contestato si è svolto, il prefetto non l'ha vietato in extremis. Un giornalista entra nel capannone ma gli distruggono la memory card e lo cacciano

Il raduno musicale di skinhead di tutta Europa, alla fine, si è svolto. Anche se la politica milanese, in testa il sindaco Giuliano Pisapia, e nazionale con Nichi Vendola, ha cercato di spingere il prefetto e il questore a non autorizzarlo in extremis. Troppo tardi, forse, o - stando alle dichiarazioni della prefettura - per impedire una festa privata in un luogo regolarmente affittato non si può fare molto.

Gli skinhead si sono radunati nel quartiere di Rogoredo, alle porte della città, e i giornalisti presenti sono stati tenuti a debita distanza. Tranne uno, della testata "Fanpage", che è riuscito a confondersi tra i partecipanti dopo averne conosciuti due, provenienti dalla Slovacchia. Ed è entrato nel capannone della festa musicale.

Appena dentro, però, come ha lui stesso successivamente riferito, ha cercato di riprendere con una videocamera l'ambiente e il concerto, e anche di intervistare alcuni dei presenti. A quel punto, quando chi gli era intorno ha capito che si trattava di un giornalista, è nato un tafferuglio ed è stato allontanato, non prima di avergli distrutto la memory card della videocamera. Ha tentato senza successo di farsela restituire e, tra spintoni e calci, è stato allontanato minacciosamente.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Per troppi anni Milano con le vecchie amministrazioni comunali ha spalancato le sue porte a questi gruppi di pluripregiudicati, sarebbe ora che Milano medaglia d'oro per la guerra di Liberazione, cominci a non essere più insultata con manifestazioni vergognose di questo tipo.

  • Allora se queste persone hanno stesse idee di hitler propongo che vengono eliminati loro x prima dalla faccia della terra prima che sia loro a cercare di farlo con noi . . . .nel prossimo raduno fatte cadere su loro capanonne di ritrovo una mega bomba e caso chiuso

  • No capisco molto ma x caso queste persone pensano come hitler? Hanno gli stessi interesse idee?

  • Avatar anonimo di cerco
    cerco

    Sono tutti pluripregiudicati è evidente che non vogliono farsi riprendere.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Uomo travolto e ucciso in auto in viale Monza, arrestato il pirata della strada: è un 30enne

  • Incidenti stradali

    Incidente in viale Monza: Livio, il 56enne lasciato morire in auto da un pirata della strada

  • Cronaca

    Svaligia tre case, picchia i carabinieri e si butta nel Naviglio: ladro in ospedale e arrestato

  • Cronaca

    Milano, aggressione in piazza Gobetti: ragazzo di 26 anni preso a martellate in testa, è grave

I più letti della settimana

  • Incidente in viale Monza, schianto tra auto: morto un 56enne, pirata in fuga per 12 ore

  • Uomo travolto e ucciso in auto in viale Monza, arrestato il pirata della strada: è un 30enne

  • Milano, continua la lotta all’evasione di Atm: la novità su tutti i mezzi pubblici contro i furbetti

  • 'Ritrovo abituale di pregiudicati': chiuso un bar

  • Incidente in viale Monza: Livio, il 56enne lasciato morire in auto da un pirata della strada

  • Milano, aggressione in piazza Gobetti: ragazzo di 26 anni preso a martellate in testa, è grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento