Prendono a pugni in pancia un ragazzino per rubargli il cellulare: presi

I carabinieri sono riusciti a risalire agli aggressori dopo lunghe indagini

Repertorio

Avevano preso a pugni in pancia un loro coetaneo per rubargli il telefonino. Il 6 novembre, a più di un anno dall'aggressione avvenuta a Sesto San Giovanni, i carabinieri hanno individuato e rintracciato anche il quarto dei colpevoli: gli altri tre erano già stati denunciati.

La dinamica

La rapina si era consumata il 20 agosto 2017 in via Venezia, a Sesto. A subirla un ragazzo di 17 anni di Cologno Monzese, che al momento dell'aggressione era con un'amica. I due erano stati circondati dai quattro giovani ladri: un 17enne e tre minorenni, tutti sudamericani, come la vittima.

In particolare, il più giovane degli aggressori aveva colpito il suo coetaneo con un pungo allo stomaco, proprio nell'intento di convincerlo a cedergli lo smartphone. Dopo la rapina, il colognese aveva sporto denuncia e i carabinieri di Sesto avevano iniziato ad indagare sull'accaduto.

L'identificazione

Già nel 2017 i militari erano risalti a tre dei quattro colpevoli, procedendo a una denuncia a piede libero nei loro confronti. Il quarto ragazzo, invece, che all'epoca era minorenne e che ebbe il ruolo più attivo nell'aggressione, è stato rintracciato il 7 novembre. Per lui, che nel frattempo si era trasferito a San Donato Milanese, il tribunale dei minori ha disposto la custodia cautelare in una comunità di Vimodrone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Magari i genitori sono gente onesta che sgobba di lavoro da mattina a sera, e proprio oer questo non dedicano abbastanza attenzioni ai figli... Poi che giustamente ne siano responsabili é vero, ma ciò oer dire che il tanto decantato ius soli di cui qualcuno ha ancora il coraggio di parlare é una oresa in giro... I diritti si conquistano e si difendono, non si ricevono in dono...

  • Tra stranieri che si ammazzino pure anzi meglio

  • Non Solo Stranieri Ci Sono Anche Ragazzini Di Un Certo Ceto Quindi Non Fate un Erba Un fascio ragazzi insospetabili anche ci sono

  • a casa salvini mandali

  • Bene prendeteli e con le loro famiglie rimandateli a CASA tanto non si integreranno mai anche se sono nati in italia.

  • fanno schifo come chi li ha messi al mondo

    • Bravo, commento geniale. Se non lo sei ti auguro di diventare papà così da capire che molte volte l'educazione e gli insegnamenti non precludono la possibilità di avere dei figli problematici. Io ne ho tre (forbice da 7 anni a 20 anni) ed è per questo che non conoscendo i genitori dei soggetti protagonisti dell'articolo evito di scrivere stupidate.

      • Speriamo non si riproduca, per carità.

  • Trasferiti in comunità di apprendisti. Vedremo cosa impareranno. Quattro sculacciate (o staffilate) dei genitori sarebbero più salutari. Ma per legge non si può.

Notizie di oggi

  • Video

    Ritorna il Palalido in città con più di 5 mila posti: "Sarà la casa della pallavolo"

  • Attualità

    Da clandestino a scrittore milanese, la storia di Eltjon

  • Cronaca

    Pusher beccato nel bosco con 20mila euro, 5 kg tra coca, hashish e 'maria', e una mannaia

  • Cronaca

    Notte di fuoco a Milano: ben 11 auto incendiate tra Settimo, Buccinasco e Abbiategrasso

I più letti della settimana

  • Agguato in via Cadore a Milano, gli si affiancano in motorino e gli sparano in faccia

  • Schianto tra auto e scooter in viale Umbria: morto uomo di 47 anni

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, svaligiati cinquanta box nello stesso condominio: via macchine, bici e motociclette

  • Incidente stradale in viale Fulvio Testi: travolta da furgoncino, morta anziana di 88 anni

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento