"C'è una donna che mi molesta, aiuto": giovane non gradisce le avances e chiama la polizia

Le avances della ragazza sarebbero finite proprio dopo la chiamata alla polizia del 20enne

Repertoio

Chiama la polizia perché una ragazza "di bella presenza, bionda, con gli occhi chiari e - così ha riferito il giovane agli agenti - apparentemente dell'Est Europa" ci stava provando con lui. E' successo realmente, mercoledì sera a Milano.

Attorno alle 21.30, alla centrale operativa della questura è arrivata una chiamata da parte di un giovane di 20 anni che chiedeva l'intervento di una volante perché lo stavano molestando. Quando ha incontrato i poliziotti, il ragazzo, un cittadino italiano, ha spiegato che pochi istanti prima una giovane dell'Est ci aveva provato 'spudoratamente' e insistentemente con lui.

"Una donna ci prova con me", arriva la polizia

Pare che la ragazza si fosse avvicinata a lui con la scusa di farsi indicare dove fossero i bagni pubblici. Il giovane si trovava nell'area cani di un parchetto lungo via Trasimeno, quartiere Adriano. Il 20enne le aveva suggerito di evitarli per una questione di igiene. 

Subito dopo, senza una vera ragione, lei - descritta come di circa 30 anni - aveva cominciato a provarci anche abbastanza esplicitamente. Le avances sarebbero finite proprio dopo la chiamata alla polizia, che non ha preso alcun provvedimento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Omicidio a Cernusco, uomo ucciso nei box del condominio: freddato in auto a colpi di pistola

Torna su
MilanoToday è in caricamento