“Volevano rapire mia figlia di quattro anni fuori da scuola”: ora è psicosi negli istituti di Milano

La denuncia della madre di un'alunna del Leone XIII. Ma tanti presidi invitano alla prudenza

Una denuncia per un presunto tentato rapimento. La voce che corre sui gruppi Whatsapp e Facebook dei genitori. E la paura, tanta, che possa non essere un caso isolato. 

È psicosi vera, ormai, tra le mamme e i padri dei piccoli alunni di alcune scuole milanesi, su tutte l’istituto Marcellino di piazza Tommaseo, la scuola di via Ruffini, l’istituto Pascoli e il Leone XIII.  

Ad innescare la miccia è stata la madre di una bimba di quattro anni che ha denunciato il tentato rapimento di sua figlia, che sarebbe avvenuto il 30 marzo scorso fuori dalla scuola di via Leone XIII. La bimba era in macchina con sua nonna e l’autista per aspettare un amichetto, quando - approfittando di un attimo di distrazione dell’autista - “uno sconosciuto - ha raccontato la madre agli altri genitori - ha tentato di entrare in macchina a prendere mia figlia”. Ad allontanarlo, però, sarebbe bastato un semplice urlo della nonna della piccola, che avrebbe reagito una volta che si sarebbe accorta della presenza dello "sconosciuto".

“È un uomo sui trent’anni - la descrizione del presunto rapitore -, alto 170 cm, bella presenza e carnagione chiara. Ho denunciato il tentato sequestro. Fate attenzione”. 

L’unica cosa certa, al momento, è che la polizia sta indagando contro ignoti e che la pista del tentato sequestro non è “provata” fino in fondo perché potrebbe essersi trattato anche "soltanto" di un tentato scippo.

In un attimo, però, la paura si è diffusa a macchia d’olio. L’istituto Marcelline di piazza Tommaseo in un comunicato inviato ai genitori ha riferito di “due episodi preoccupanti” - in realtà in Questura di denuncia ne è arrivata una sola - “nelle vicinanze della scuola di via Ruffini e del Leone XIII”.

“Due persone - si legge nella nota, ripresa dal Corriere della Sera - hanno tentato di sottrarre con una scusa dei bambini ai nonni e/o alle tate che li avevano in custodia”. In via Ruffini ci sono una materna comunale e le elementari della Pascoli: i genitori, evidentemente preoccupati, hanno chiesto rassicurazioni ai dirigenti scolastici, che a loro volta hanno promesso che alzeranno il livello di guardia.  

A chiudere il cerchio, poi, ci ha pensato una nota della direttrice del Leone III: “Come saprete - ha scritto Gabriella Toma - una famiglia della nostra scuola primaria ha segnalato un tentativo di sequestro. Ricevuta la notizia, ho tempestivamente contattato le forze di polizia che hanno preso in carico la situazione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento