Aggredito a colpi di bottiglia da 3 persone, reagisce e li fa arrestare

E' avvenuto intorno alla mezzanotte

Un argentino di 26 anni è stato protagonista, suo malgrado, dell'arresto di tre malviventi la notte tra martedì e mercoledì in corso Lodi, a Milano.

L'uomo, celibe e impiegato in una ditta meneghina, stava rincasando quando è stato circondato e preso a bottigliate in testa dagli aggressori. Volevano a tutti i costi strappargli di mano l'Iphone e il portafogli ma lui ha resistito con caparbietà. E nonostante le botti, è riuscito a chiamare i carabinieri mentre aveva addosso uno dei rapinatori.

Alcune volanti della compagnia Porta Romana e Vittoria sono accorse immediatamente sul posto, arrestando i balordi e traendo in salvo il 26enne che, ferito, ha rifiutato le cure mediche.

In manette sono finiti tre pregiudicati: due somali di 29 e 44 anni e un sudanese di 31. Sono stati portati a San Vittore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento