Colpo grosso in banca: rapinatore armato di taglierino svuota le casse, bottino 70mila euro

Il colpo lunedì in banca in piazzale Susa. Il rapinatore è fuggito con 70mila euro in contanti

Foto repertorio

Il blitz passamontagna in testa e taglierino in mano. Poi la fuga in scooter col ricco bottino. Colpo grosso lunedì in banca a Milano, dove un rapinatore solitario ha svaligiato la filiale dell'unione banche italiane in piazzale Susa. 

Stando a quanto finora ricostruito dalla polizia, il malvivente è entrato nel locale poco prima della chiusura mattutina con un passamontagna calato sul volto e ha subito mostrato una piccola lama minacciando gli otto dipendenti presenti in quel momento nella banca. 

Il rapinatore, con calma e sangue freddo, ha aspettato l'apertura delle casse temporizzate - circa venti minuti -, tenendo in ostaggio tutti i lavoratori. Quindi, ha preso tutti i soldi ed è fuggito con il bottino, che si aggirerebbe attorno ai 70mila euro.

Sul colpo indagano gli agenti della Questura di Milano, che sono al lavoro per identificare e rintracciare il rapinatore, che sembra si sia allontanato in motorino. Nessuno è rimasto ferito durante il blitz. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento