Rapinano un super con l'Aprilia della serie speciale "Max Biaggi": arrestati

I due sono stati individuati incrociando le immagini di sorveglianza con un annuncio sul web

I due rapinatori

Maschere e felpe con cappucci, guanti in lattice, machete e pistola (in realtà giocattolo): così due uomini, alle sette e mezza di sera del 4 settembre, avevano fatto irruzione al supermercato Famila di via Edison a Novate Milanese costringendo due cassiere a consegnare la cassa, cioè 2 mila euro, per poi fuggire in sella ad una moto. I due, ora, sono in carcere.

Sul posto i carabinieri di Novate e di Rho, che esaminando un'area verde poco lontana dal supermercato avevano trovato le due armi e alcuni indumenti. Evidentemente i malviventi avevano abbandonato tutto questo durante la fuga. Il resto lo hanno fatto le immagini di sorveglianza della zona, che hanno "svelato" i particolari somatici dei due rapinatori, la motocicletta (un'Aprilia Rs 125 bianca e rossa) e i caschi indossati.

La colorazione particolare della moto (un'edizione dedicata a Max Biaggi) è stata determinante per rintracciare online il mezzo, in un annuncio di vendita postato pochi giorni prima del colpo. Attraverso la targa visibile online, i militari hanno riscontrato (dalle telecamere di sorveglianza) che la moto era transitata, alcuni giorni prima della rapina, nei pressi del supermercato. Le indagini sono quindi proseguite approfondendo l'utilizzatore della moto e le sue relazioni, fino ad individuare anche il possibile complice.

Il primo ad essere individuato è un 20enne residente a Milano, con precedenti di giustizia e ufficialmente disoccupato, a casa del quale i carabinieri hanno trovato alcuni vestiti riconducibili alla rapina. Il 20enne ha ammesso le sue responsabilità ed è stato arrestato.

La moto era nella disponibilità di un 28enne residente a Milano, con precedenti di giustizia e di professione tatuatore. Insieme all'Aprilia sono stati trovati i due caschi integrali e anche cinque coltelli, due pugnali, una roncola, un proiettile calibro 33 e cinque grammi e mezzo di marijuana. Inconfondibili i tatuaggi che il 28enne porta sul suo corpo, identici a quelli visionati con le immagini di sorveglianza dai carabinieri.

Entrambi gli uomini, italiani, sono ora a San Vittore.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Pippe i ladri e pippa il pilota di cui alla serie speciale!

    • ahahahahaha.... grande!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Alba di sangue a Milano, rissa fuori dalla discoteca: ragazzo accoltellato alla schiena

  • Cronaca

    "Negro di m...", ragazzino di 13 anni insultato durante un torneo di basket a Milano

  • Rogoredo Corvetto

    Blitz della Polfer in stazione a Rogoredo: scalo passato al setaccio, due denunce

  • Attualità

    Il maltempo mette in ginocchio le api, Coldiretti: "In Lombardia crolla la produzione di miele"

I più letti della settimana

  • Milano, aggredisce i poliziotti con un coltello: "Vi sgozzo, paese di me...", 23enne arrestato

  • Incidente in A8, Suv tampona camion e si ribalta: morti due ragazzi, altri due feriti. Foto

  • Volo Alitalia Milano-New York riatterra dopo pochi minuti a Malpensa

  • Alba di sangue a Milano, ragazzo accoltellato al culmine di una rissa fuori dalla discoteca

  • Sciopero generale dei mezzi: a Milano venerdì rischio stop a metro, tram, autobus Atm e treni

  • Milano, ragazza di 18 anni violentata al parco: l'ultimo bicchiere di whisky, poi lo stupro

Torna su
MilanoToday è in caricamento