Rapina da incubo in gioielleria: donna pestata a sangue, imbavagliata e legata da due uomini

Il colpo giovedì in una gioielleria di piazza Wagner. La vittima è riuscita a dare l'allarme

Foto repertorio

Martedì mattina è andato lì e ha chiesto alla titolare di mettergli da parte un bracciale. Per rendere ancora più "forte" la sua parte, ha anche lasciato alla vittima un acconto in contanti e le ha spiegato che sarebbe tornato due giorni dopo. E in effetti è quello che ha fatto, ma con intenzioni decisamente diverse. 

Rapina giovedì mattina in piazza Wagner a Milano, dove due uomini hanno fatto irruzione nella gioielleria al civico 9 per svaligiare il locale. Il primo a presentarsi è stato proprio il finto cliente, che ha salutato la proprietaria - una donna italiana di sessantotto anni - e le ha chiesto di prendergli il bracciale che aveva "prenotato". La 68enne, dando fiducia all'uomo, si è girata per recuperare il bracciale e in quel momento è stata aggredita alle spalle. 

Gioielliera picchiata, bendata e legata 

Il rapinatore le ha subito infilato una sciarpa in bocca per evitare che chiedesse aiuto, l'ha sbattuta violentemente a terra - la donna ha perso tanto sangue dopo il colpo contro il pavimento - e le ha messo un tappetino sul volto per coprirle gli occhi. L'uomo ha poi costretto la vittima ad aprire la porta per far entrare il complice che lo attendeva fuori e insieme hanno legato la gioielliera con alcune fascette da elettricista e hanno iniziato a svuotare le vetrine. 

A interromperli, a circa 15 minuti dall'inizio del loro blitz, sono stati i poliziotti, che sono stati allertati da una negoziante che si trova vicino alla gioielleria e dalla stessa 68enne, che era riuscita ad azionare l'allarme che aveva nella tasca. Alla vista degli agenti i due rapinatori si sono divisi: uno è fuggito dall'ingresso principale, mentre l'altro - il finto cliente - dal retro, portando con sé un trolley che aveva riempito con il bottino. 

Caccia all'altro bandito

I poliziotti sono riusciti a bloccare il malvivente che era entrato nel locale per secondo: si tratta di un italiano di trentasei anni, con numerosi precedenti alle spalle, che è poi stato arrestato con l'accusa di rapina aggravata. Gli stessi agenti hanno anche recuperato la refurtiva, che era stata abbandonata in strada. 

La vittima, medicata sul posto dal 118, è andata in Questura per formalizzare la denuncia ed è poi stata portata in ospedale. Gli investigatori hanno acquisito le immagini delle telecamere della gioielleria e sono ora sulle tracce del bandito che è riuscito a scappare.

Foto - I gioielli rubati e recuperati dalla polizia

refurtiva rapina gioielleria gioielli polizia-2

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

I più letti della settimana

  • Dramma a Sanremo, turista milanese in vacanza muore annegata mentre fa il bagno

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • Milano, violenta rissa da Far West: due feriti gravi e un vigile colpito al braccio

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Soffocata da boccone al pranzo di Ferragosto: milanese in vacanza muore dopo tre giorni

  • Milano, appuntamento all'alba per la "resa dei conti": rissa tra ragazzine in centro, due ferite

Torna su
MilanoToday è in caricamento