Milano, rapina una donna ma viene inseguito dalla folla: la polizia lo salva dal linciaggio

Succede nei dintorni della Stazione Centrale: la polfer ha arrestato il rapinatore. La storia

Repertorio

La persone che affollavano la Stazione Centrale di Milano volevano linciarlo e fare giustizia. Al suo inseguimento, però, oltre ai passanti inferociti, si erano messi anche gli agenti della polizia ferroviaria, attirati dal trambusto. L'epilogo dell'episodio sono state, così, le manette e non il sangue.

A essere arrestato è un giovane egiziano di 20 anni, attorno alle 20.10 di mercoledì. Questo perché poco prima il ragazzo aveva aggredito una donna sulla cinquantina per rapinarla di una collana d'oro, all'angolo tra piazza Duca D'Aosta e via Vitruvio. Alla scena avevano assistito varie persone che si erano subito messe al suo inseguimento.

La rapina davanti alla Stazione Centrale

Il nordafricano, probabilmente convinto di farla franca, aveva messo alle strette la signora mettendole una mano sul collo, secondo quanto appreso da MilanoToday. Così, mentre le stringeva il collo con una mano, con l'altra le strappava una piccola collanina dorata. Lasciando evidenti segni di escoriazioni sulla pelle delle povera vittima, che è stata anche spinta con violenza. 

Il tentativo di fuga si è chiuso pochi minuti dopo nei pressi della Galleria delle Carrozze, dove i poliziotti della polfer sono riusciti a bloccarlo. Il loro intervento ha di fatto sottratto il 20enne alla furia di un gruppo di cittadini che lo stava circondando. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La collana nascosta in bocca

Il ragazzo è stato trasferito negli uffici del settore operativo di Milano Centrale. Lì è stato riconosciuto dalla vittima, poi soccorsa anche dal personale del 118. Ma all'appello mancava la refurtiva. Finalmente, dopo un'attenta ispezione, è venuta fuori anche quella: era nascosta nella bocca dell'egiziano contro il quale è scattato l'arresto per rapina impropria.

Rogoredo: ricercata si nascondeva lì, era un 'fantasma'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento