Blitz armato in tabaccheria: terrorizzano e legano la titolare, poi le portano via tutto

È successo in via Mac Mahon, i due presunti autori del furto sono stati arrestati dalla polizia

Immagine repertorio

Due uomini. Entrambi con il volto coperto. Uno armato di pistola. Hanno fatto irruzione così i due malviventi che nella mattinata di venerdì 5 giugno hanno rapinato una tabaccheria di via Mac Mahon. E i due presunti autori del colpo sono stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria. Si tratta di due uomini di 38 e 39 anni, entrambi italiani. Il fatto è stato reso noto dalla Questura attraverso una nota.

La rapina

Tutto è accaduto poco dopo le 9 quando la proprietaria della tabaccheria è stata aggredita mentre era all'interno del suo negozio. I malviventi, dopo averla minacciata con l'arma, l’hanno legata con delle fascette da elettricista e si sono impossessati dell’incasso di 500 euro, del suo cellulare, di diverse stecche di sigarette, di biglietti “Gratta e Vinci” e di schede di ricarica telefonica. La vittima, dopo circa 10 minuti, è riuscita a liberarsi da sola ed ha chiamato la polizia.

Le indagini

Gli agenti della squadra investigativa del Commissariato Comasina hanno subito iniziato le attività investigative e dopo poche ore sono riusciti ad individuare i due presunti responsabili responsabili della rapina. I due sono stati rintracciati in un centro commerciale di Cormano a bordo di un'auto rubata.

È scattata la perquisizione durante la quale sono stati trovati due coltelli con la lama di 20 e 30 centimetri, vari biglietti “Gratta e vinci”, un cellulare e la patente di guida della proprietaria della tabaccheria, oltre a contanti e un mazzo di chiavi di un appartamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli agenti del Commissariato Comasina sono risaliti all’appartamento di uno stabile di via Bellini a Cormano, al cui interno è stata trovata una pistola giocattolo, gli indumenti utilizzati per la rapina, 67 stecche di sigarette e 99 pacchetti, 19 biglietti Gratta e Vinci e 40 ricariche telefoniche, tutto materiale sottratto alla tabaccheria. I due pregiudicati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per rapina aggravata e sequestro di persona, sono stati anche indagati in stato di libertà per rapina aggravata in concorso, in relazione ad altre cinque rapine ai danni di esercizi commerciali, consumate negli ultimi 30 giorni in altrettanti comuni dell’hinterland.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento