Rapinatore affezionato a Rozzano, colpisce lo stesso locale in 10 giorni: bottino da 7mila euro

Il rapinatore, un uomo di 62 anni già noto alle forze dell'ordine, è stato tradito dalle immagini

In meno di dieci giorni ha rapinato lo stesso centro scommesse per ben due volte. La sua costanza, però, gli è costata cara. Tanto è che due giorni dopo l'ultimo dei colpi, il 20 gennaio, è stato arrestato dai carabinieri. 

Teatro delle rapine - entrambe commesse col taglierino e col volto travisato da un passamontagna - è stato un centro scommesse GoldBet in via Curiel a Rozzano, nell'hinterland di Milano.

Video: ecco una della rapine a Rozzano

L'autore delle rapine, un palermitano di 62 anni già noto alle forze dell'ordine, è stato tradito dalle immagini del circuito di video sorveglianza, nonostante il passamontagna. Grazie al riconoscimento fotografico e al fatto che in un box a Milano a lui riconducibile sono stati trovati gli abiti usati per gli assalti, che in tutto gli hanno fruttato 7mila euro.

Entrava nel locale, girava oltre al bancone e con un taglierino minacciava il cassiere, che cedeva l'incasso. Stessa modalità. Sia il 10 e che il 18 gennaio. L'arresto in carcere del 62enne, eseguito il 20, è stato convalidato. Si trova rinchiuso a San Vittore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento