Armati di roncola e mannaia, terrorizzano farmacisti e clienti: arrestati tre rapinatori

I carabinieri ora invitano i farmacisti a segnalare altre eventuali rapine commesse dai tre

Il trio

Irrompevano armati di coltelli, mannaie e roncole. Minacciavano i farmacisti e li rapinavano. In un mese si erano trasformati nel terrore delle farmacie di San Donato, San Giuliano, Segrate, Peschiera Borromeo, Melegnano e zona Mecenate di Milano (oltre ad una rapina a Monza).

I tre rapinatori - sospettati di almeno 20 colpi in un mese - sono stati arrestati al termine di un'intensa attività dei carabinieri. Si tratta di due cittadini marocchini, Legdah Jihadi di 29 anni e Jamale Alì di 46 anni, e Aly Mohamed, egiziano di 41. Sono stati bloccati in flagranza di reato per uno dei colpi, per gli altri sono attualmente solo sospettati. Gli investigatori dell'Arma confidano nel riconoscimento da parte dei farmacisti, con i quali c'è stata grande collaborazione proprio per debellare il fenomeno. Già sono stati collegati ad almeno sette casi, incastrati dalle telecamere di sorveglianza e dal modus operandi: sempre lo stesso. Stando a quanto rivelato dal comandante della Compagnia di San Donato, Antonio Ruotolo, proprio su questo fronte sono previsti degli incontri con i rappresentanti di categoria per consigliarli e prepararli ad affrontare al meglio eventuali rapine. Si sta pensando ad una sorta di vademecum.

Come agiva la banda di rapinatori

Agivano nelle ore pomeridiane, usavano le stesse arme e avevano sempre il volto scoperto. Tutti i membri del trio - secondo quanto rivelato dai militari - sarebbero tossicodipendenti. Ma c'è il sospetto che oltre all'uso della droga, fossero anche abituali rivenditori. La loro zona, manco a dirlo, sempre secondo gli investigatori, Rogoredo e il suo boschetto.

L'arresto è arrivato mercoledì. Quel giorno hanno fatto irruzione in una farmacia di Segrate. All'interno c'erano due dipendenti e tre clienti, uno dei quali è riuscito a fuggire e a lanciare l'allarme. I militari sono intervenuti subito, isolando il palo - l'egiziano - che attendeva la coppia di marocchini in auto. Poi hanno immobilizzato anche i due, che erano armati di coltelli ma non hanno opposto resistenza.

I carabinieri del Comando provinciale ora invitano i farmacisti a segnalare altre eventuali rapine commesse dal trio, adesso finalmente assicurato alla giustizia. Anche con la collaborazione del servizio statistiche e analisti crimini della questura. Gli arresti sono stati convalidati venerdì mattina: carcere per i due marocchini e domiciliari per l'autista egiziano.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Malpensa, fagioli scambiati per ovuli di coca: brutta disavventura per un turista brasiliano

Torna su
MilanoToday è in caricamento