Picchiano il marito e cercano di rapire la figlia 11enne per insegnarle a rubare: lei denuncia

Tre uomini di origine croata deferiti all’autorità giudiziaria per i reati di estorsione aggravata, lesioni gravissime, tentato sequestro di persona minorenne. L'operazione della locale

Repertorio

Arrestata per furto rivela di essere vittima di estorsione da parte di tre uomini che minacciano la sua famiglia. Si sono concluse le indagini dell’Unità reati predatori della polizia locale, coordinata dal comandante Marco Ciacci, che hanno portato alla denuncia all’autorità giudiziaria di tre uomini di origine croata responsabili di estorsione, sfruttamento e minacce.

L’indagine ha origine con il fermo di una borseggiatrice, H.A., 35 anni di origine croata. La donna è già nota agli agenti che in passato l’avevano fermata diverse volte per lo stesso reato. Questa volta, però, la donna dichiara di essere vittima di sfruttamento da parte di tre uomini che, sotto minaccia di ritorsioni nei confronti del marito e della figlia 11enne, la costringono a versare loro ogni giorno 1.000/1.500 euro. Le richieste di denaro si fanno sempre più onerose e i suoi sfruttatori arrivano a chiedere alla donna di consegnare loro la figlia perché venga avviata all’attività di borseggiatrice a Parigi.

A questo punto, secondo la testimonianza raccolta dagli agenti, la donna si rifiuta di cedere alle minacce e smette di consegnare il denaro. Ma in risposta i suoi estorsori aggrediscono brutalmente il marito, I. M. di 38 anni di origine croata, che durante il pestaggio viene sfregiato al volto e riporta gravissime lesioni con la rottura della mascella. Nella stessa circostanza, poco prima dell’aggressione, i genitori riescono ad evitare il sequestro della figlia facendola rifugiare in un bar.

Dopo aver raccolto la denuncia di H. A., gli agenti  svolgono le opportune indagini, raccogliendo testimonianze e acquisendo le immagini di una telecamera presente sul posto del pestaggio.

Tre uomini di origine croata imparentati tra loro – C.O., 30enne, C.V. 32enne e il 40enne C.M.  – vengono deferiti all’autorità giudiziaria per i reati di estorsione aggravata, lesioni gravissime, tentato sequestro di persona minorenne.

Potrebbe interessarti

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

  • Il fascino del glicine e dove acquistarlo a Milano

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Milano, incendio sulla tangenziale Ovest: camion avvolto e distrutto dalle fiamme

Torna su
MilanoToday è in caricamento