Milano, ancora un "rave" notturno fuori dalla stazione di Lambrate: la protesta dei residenti

Musica ad alto volume fino a notte fonda e fiumi di alcol in piazza Bottini

Ancora un "rave" notturno in piazza Bottini, presso la stazione ferroviaria di Lambrate. Lo denunciano i residenti e il consigliere di Municipio 3 Marco Cagnolati, con una lettera all'assessorato alla sicurezza e al comando di polizia locale di Zona 3. 

«Nonostante le proteste dei residenti e le telefonate alla polizia locale, l'evento si è tenuto regolarmente con musica ad altissimo volume per tutta la notte per la "gioia" dei residenti della piazza», scrive Cagnolati nella sua lettera. Non è la prima volta che decine e decine di giovani si ritrovano in piazza, tra le corsie degli autobus, e ascoltano musica ad alto volume fino al pieno della notte. Era già successo a maggio: in quella occasione, numerosi residenti si erano lamentati e avevano anche scattato fotografie e girato filmati dai balconi circostanti.

Si tratta quindi di una "abitudine" dura a morire, quella dei "rave" non autorizzati a base di musica e alcol che, in passato, lasciavano anche "resti" come siringhe usate. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento