Rave abusivo al Parco Lambro: i residenti si lamentano ma la festa continua indisturbata

I condomini degli edifici adiacenti sono stati disturbati dalla musica per tutta la notte

Rave party (foto di repertorio)

La notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 agosto una cinquantina di ragazzi sono arrivati al Parco Lambro con delle casse portatili per dare vita a un rave non autorizzato che si è poi tenuto tra le 22 e le 4 del mattino. Diverse le lamentele dei residenti, che hanno segnalato la situazione a polizia, vigili e carabinieri. Nonostante la denuncia, però, la festa è andata avanti indisturbata fino alle prime ore del mattino. Due pattuglie della locale infatti sono arrivate sul posto insieme alla Digos per controllare che nessuno si facesse male e sul momento sono anche riuscite a far spegnere la musica, ma non hanno messo in atto alcun tipo di sanzione o sequestro di materiale.

A descrivere la situazione di illegalità della manifestazione notturna il consigliere di Municipio 3, Marco Cagnolati, che ha voluto sottolineare come la situazione del Parco Lambro stia degenerando a causa dei mancati interventi: "Queste persone si sentono di poter agire senza conseguenze e così ora, non solo durante i week-end ma anche durante la settimana vengono organizzati eventi di questo tipo". Il maggior disturbo creato dai rave è legato al rimbombo della musica e riguarda soprattutto i condomini degli edifici a ridosso del parco Lambro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In una mail indirizzata a sindaco, assessori, prefetto e questore, Cagnolati chiede che il diritto "al riposo notturno dei residenti" sia preservato, così come "il parco e le strutture del comune di Milano". Per la zona verde di via Feltre vengono richiesti maggiori presidi, soprattutto di notte, per impedire il ripetersi di questo tipo di situazioni, la cui frequenza negli ultimi cinque anni sembrerebbe essersi particolarmente intensificata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

Torna su
MilanoToday è in caricamento