Maxirissa tra i passeggeri sui vagoni della metro: feriti due ragazzi di 18 anni, si indaga

È successo martedì sera: la rissa potrebbe essere collegata a un altro parapiglia avvenuto poco prima

Immagine repertorio

Due risse a distanza di pochi minuti l'una dall'altra: la prima in piazzale Cadorna a Milano, la seconda a bordo di un treno della metro rossa che sferragliava verso il capolinea di Bisceglie. È successo nella serata di martedì 5 marzo e il sospetto degli investigatori della Questura di Milano è che i due episodi siano collegati. L'epilogo? Quattro ragazzi ucraini tra i 18 e i 27 anni identificati e altri due 18enni marocchini al pronto soccorso.

La rissa in piazzale Cadorna

La prima zuffa, come riportato dall'azienda regionale di emergenza urgenza, è avvenuta intorno alle 20 in piazzale Cadorna dove un gruppo di ragazzi si sono picchiati davanti alla stazione ferroviaria.

A chiamare i soccorritori del 118 e le forze dell'ordine sono stati i militari dell'esercito italiano, in servizio di pattugliamento davanti alla stazione. Quando i poliziotti sono intervenuti hanno trovato quattro ragazzi ucraini — di 18, 21, 22 e 27 anni — che hanno raccontato di essere stati aggrediti e picchiati da un gruppo "rivale".

Secondo la loro ricostruzione sarebbero stati avvicinati e aggrediti da alcuni nordafricani con cui avrebbero litigato pochi giorni prima al Parco Sempione perché si sarebbero schierati in difesa di un senzatetto che i nordafricani stavano vessando.

La rissa in metropolitana

Meno di un'ora dopo, una manciata di minuti prima delle 21, su un vagone della Metropolitana Rossa di Milano, c'è stata una rissa tra due gruppi di ragazzi. Il parapiglia è nato poco prima della stazione di Conciliazione su un treno che viaggiava in direzione Bisceglie. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, la security di Atm, oltre agli agenti della Polmetro della questura.

Le forze dell'ordine non hanno trovato nessuna traccia degli aggressori, ma solo le vittime: due ragazzi marocchini di 18 anni con traumi al viso che hanno raccontato di essere stati picchiati da un gruppo di ragazzi dell'Est Europa. Entrambi sono stati accompagnati al pronto soccorso del Fatebenefratelli in codice giallo.

Le indagini

Sul caso stanno indagando gli agenti dell'Upg della Questura di Milano. Qualche dettaglio in più per risalire agli aggressori potrebbe arrivare dalle telecamere a circuito chiuso installate nella metropolitana.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Zibido, si schianta con l'auto della mamma alla rotatoria: Francesco muore sul colpo a 32 anni

Torna su
MilanoToday è in caricamento