Rissa tra prostitute in strada: in due pestano una donna che aveva "invaso" la loro zona

La rissa poco dopo le 21.30 di giovedì sera. La vittima, 57 anni, è finita al San Carlo

In due l'hanno "avvisata" e minacciata. Poi, senza farsi troppi problemi, l'hanno spinta a terra e pestata. Quindi, lasciandola lì ferita, sono fuggite via. 

Una donna di cinquantasette anni, italiana, ha raccontato di essere stata aggredita poco dopo le 21.30 di giovedì sera in piazza Carlo Stuparich a Milano. La vittima - che, secondo quanto accertato dalla polizia, si prostituisce in zona - sarebbe finita nel mirino di due colleghe che lavorano sullo stesso marciapiedi. 

Le due l'avrebbero buttata a terra e colpita con calci e pugni al volto, tanto che la 57enne - soccorsa da un'ambulanza del 118 - è finita all'ospedale San Carlo in codice giallo con ferite e traumi alla testa.

Lei stessa ha raccontato ai poliziotti che a picchiarla erano state due prostitute e l'ipotesi più probabile è che la rissa sia nata perché la vittima aveva "invaso" lo spazio "riservato" alle altre due donne. Gli agenti sono ora sulle tracce della coppia. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (15)

  • fare come ad Amsterdam e Berlino...un quartiere a luci rosse. tutto regolamentato, seguito dal servizio sanitario e dal fisco. in fin dei conti è il mestiere più antico del mondo o sbaglio?

  • sappiamo tutti che è un reato la prostituzione e di conseguenza bisognerebbe regolamentarla in modo che anche il Pil ne avrebbe beneficio sensibile. ma un paese civile non puo continuare a subire questa "violenza stradale" e le ragazze sanno bene cosa vanno incontro!!!

    • Ma tacere no?

    • Non è un reato, sfruttamento della prostituzione, riduzione in schiavitù nel caso delle tratte di prostitute provenienti dall'estero, se sui minori, ma il reato di prostituzione non esiste. A Milano era stata fatta una ordinanza sindacale per disincentivare il consumo di "strada" con mere sanzione pecuniaria! È stata abolita pure quella perché mi pare fosse stata anticostituzionale... Mah

  • la morte.. la morte che arriva ed attende....per.poco

    • Sei sempre molto irrispettoso, stupidamente, ovvio, verso ciò che non conosci affatto,ma penso anche che avrai modo di ravvederti in maniera inaspettata.

  • 57 anni.... Triste

    • E i "clienti"; tristissimi....

      • Santo, questa volta non mi trovo d'accordo con lei. Triste sicuramente per la signora, soprattutto perché la prostituzione essendo illegale é un lavoro non regolamentato e tutelato, quindi chi si trova a praticarlo lo fa sicuramente per necessità. Fossero introdotte delle garanzie ed eliminato lo stigma e potrebbe tranquillamente diventare un lavoro normale. Ma sicuramente non tristi i clienti, ognuno deve avere il diritto di seguire i propri desideri sessuali, anche quando questi ci appaiono inconsueti.

        • Giusto soltanto se le persone che esercitano questa professione lo fanno in maniera autonoma e volontaria,al contrario,come pare essere la realtà nella maggior parte dei casi,si tratta di schiave sfruttate da "persone"indegne di godere della libertà di movimento.Ecco,in questi casi trovo che il "cliente"sia non triste ma tristissimo, consapevole, fruitore di un "servizio"a lui reso da un essere umano ridotto in schiavitù.Inutile dire che il tutto andrebbe regolamentato e severamente controllato.Saluti.

          • Certamente, su questo ha ragione, io stavo ovviamente considerando il caso di due persone consenzienti e libere.

            • non provo pietà per chi si prostituisce volontariamente lo provo per chi lo fa sfruttata.Per il resto è bello guadagnare soldi facili senza fatica.

          • Da un lato penso la sua analisi sia logica e corretta. Cambierei le percentuali... Come sta "evolvendo" la società oggi parecchie donne (anche uomini) scelgono autonomamente questo tipo di impiego... Magari non sono le povere disgraziato per strada ma un esempio lampante... Nelle serate di Arcore al bunga bunga show non andavano povere disperate con i crampi della fame... Meglio una serata con Silvio che guadagnare 1/10facendo l'operaia o la commessa a 8ore al giorno festivi compresi

  • Abolire la legge Merlin

  • concorrenza sleale

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendia un bus con ragazzini delle medie: "Sy può colpire ancora, deve restare in carcere"

  • San Siro

    La bonifica costa troppo, area verde ceduta a un Fondo. «Ma resta aperta a tutti»

  • Incidenti stradali

    Incidente a Treviglio, auto contro il guardrail: morto Iacobone, campione italiano di nuoto

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano dal 22 al 24 marzo: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Incendio bus sulla Paullese: autista dirotta e dà fuoco al mezzo: "Voglio vendicare i morti in mare"

  • Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: "Da qui non esce vivo nessuno"

  • Incidente a Buccinasco, auto pirata investe famiglia e fugge: 4 bimbi travolti, tre sono gravi

  • Meningite, morta Federica: ragazza di 24 anni

  • "C'è una bomba vicino al Duomo": telefonata fa scattare l'allarme, denunciato mitomane

  • Senza biglietto, non scendono e bloccano il treno: "Siamo ambasciatori fuori da giurisdizione planetaria"

Torna su
MilanoToday è in caricamento