Cade aereo ultraleggero: morti Rodolfo Frigerio e Nicola Beretta, di 27 e 17 anni

La dinamica è al vaglio dei carabinieri. Il velivolo poco dopo il decollo ha perso quota

Firgerio

Rodolfo Frigerio e Nicola Beretta. Sono loro le vittime dell'incidente avvenuto venerdì pomeriggio a Dovera, Cremona, dove un aereo ultraleggero è precipitato al suolo.

Frigerio, ventisettenne residente a Milano, faceva l'istruttore ed era il figlio del fondatore della scuola di volo JFK. Beretta, un ragazzo di diciassette anni residente ad Osnago (Lecco), era studente dell’istituto tecnico aeronautico Volta di Lecco e aveva già conseguito il brevetto. Ora stava accumulando ore di volo. Amava anche il calcio: giocava nella Juniores della Vis Nova di Giussano.

La dinamica dell'incidente è al vaglio dei carabinieri di Pandino. Il velivolo poco dopo il decollo ha perso quota ed è precipitato sulla cascina Molino Rizzi che si trova in via Barbuzzera.

Sono intervenute un'ambulanza e un'automedica da Lodi, carabinieri e vigili del fuoco di Crema (Cremona). Personale medico, pompieri e militari hanno trovato l'ultraleggero completamente distrutto e non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dei due giovani.
   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

  • Rosita e Luca, i due fidanzati morti tra le fiamme nella loro casa sui Navigli a Milano

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

Torna su
MilanoToday è in caricamento