Bagarinaggio alla Scala, la direzione del teatro licenzia un dipendente della biglietteria

L'uomo lavorava al Piermarini da vent'anni. Linea dura contro il secondary ticketing

La scala

Impiegato alla biglietteria della Scala durante l'orario di lavoro, amico dei bagarini nel tempo libero. E per lui, dipendente del Piermarini da una ventina d'anni, è scattato il licenziamento. In tronco. 

Il motivo? Secondo la direzione avrebbe venduto biglietti "in palese e consapevole violazione delle disposizioni aziendali". La notizia è stata pubblicata nella giornata di venerdì dal quotidiano Libero con un articolo a firma di Michele Focarete. I fatti non riguardano la prima del 7 dicembre, ma risalirebbero alla scorsa estate. L'addetto alla biglietteria avrebbe sottratto alcuni tagliandi alla vendita ufficiale per girarli a qualche cliente "privato" che poi li avrebbe messi in vendita a prezzi maggiorati. La vicenda, secondo quanto trapelato, sarebbe venuta allo scoperta in seguito ad alcuni controlli incrociati del teatro.

Un segnale forte, quello del licenziamento, per scongiurare il fenomeno del "secondary ticketing": una "guerra" iniziata diversi mesi fa. Nel tempo il Piermarini ha studiato nuove strategie di vendita, come i biglietti nominali. Il ticket con nome e cognome fu introdotto per con il concerto della Chicago Symphony Orchestra. "Il Teatro alla Scala — spiegava la Fondazione lirica nel 2016 — rinnova gli sforzi per contrastare la rivendita di biglietti a prezzi maggiorati. Dopo aver ripetutamente fatto ricorso agli strumenti legali esistenti diffidando alcuni dei principali siti web che offrono biglietti ad un costo diverso da quello ufficiale, il Teatro introduce misure di verifica e controllo per alcuni degli appuntamenti più attesi". E proprio per la prima del 7 dicembre i biglietti sono tutti nominali: non si potevano comprare più di due biglietti a testa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Assalto al portavalori in autostrada A1: inferno di fuoco a San Zenone

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

Torna su
MilanoToday è in caricamento