Lo fermano per un controllo e cerca di scappare, bloccato dai militari

Durante un servizio di perlustrazione a Rogoredo

Repertorio

Lo hanno notato con un fare sospetto e hanno deciso di controllarlo. E, siccome non aveva con sé i documenti, lo hanno portato nell'ufficio della polizia ferroviaria, a Rogoredo. E' successo nella serata di venerdì 31 gennaio: il controllo è stato effettuato da una pattuglia mista di militari dell'Esercito e della polfer.

Il ragazzo, non appena in prossimità del posto di polizia, ha cercato di scappare, ma i militari lo hanno bloccato dopo pochi metri, immobilizzandolo e ammanettandolo. Identificato, si tratta di un egiziano di 23 anni che aveva con sé meno di un grammo di eroina e cocaina. 

Il giovane, irregolare, è stato denunciato per violenza a pubblico ufficiale, segnalato come assuntore di droga e invitato a presentarsi all'ufficio immigrazione della questura meneghina per regolarizzare la sua posizione in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento