Controllore accoltellato, esplode la rabbia dei lavoratori: sciopero e blocco treni il 24 luglio

Tutte le sigle sindacali hanno proclamato otto ore di sciopero per lunedì 24 luglio

Chiedono maggiore sicurezza e condizioni di lavoro accettabili. La folle aggressione di martedì mattina contro “uno di loro” su un treno Piacenza-Milano - dove martedì mattina un controllore è stato accoltellato alla mano da un passeggero senza biglietto - è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. 

Sciopero Trenord lunedì 24 luglio 

I lavoratori del settore ferroviario hanno proclamato per lunedì 24 luglio uno sciopero di otto ore. L’agitazione è stata indetta da tutte le sigle sindacali per ricordare a regione Lombardia che “gli interventi annunciati rispetto all'implementazione del servizio di vigilanza a bordo treno sono stati disattesi” e “inoltre non è stata attivata nessuna videosorveglianza sui convogli ferroviari”

“L’azione di sciopero - prosegue la nota, firmata da tutte le sigle del settore - interesserà il personale equipaggio treno - macchinisti e personale di bordo - ed il personale addetto all'assistenza alla clientela dipendente di Trenord e sarà articolato dalle ore 9,01 alle 16,59 del 24 luglio 2017”. 

Una prima azione di protesta - immediata e simbolica - è invece prevista per mercoledì pomeriggio, quando i lavoratori si fermeranno per cinque minuti dalle 17 alle 17.05. 

“Contemporaneamente - spiegano i dipendenti - il personale di bordo, a partire dalla data odierna, effettuerà controlleria esclusivamente laddove sussistano condizioni di sicurezza compatibili con l'espletamento delle proprie funzioni.

Controllore accoltellato sul treno Piacenza-Milano

A far esplodere, nuovamente, la rabbia dei lavoratori è stata l’aggressione subita da un controllore martedì mattina su un treno in servizio da Piacenza a Milano. 

“Un collega di quarantacinque anni - ricostruiscono i sindacati - durante l'espletamento delle sue funzioni nell'effettuare il controllo dei biglietti sul treno 20410 diretto a Milano Greco Pirelli, è stato accoltellato all'altezza della stazione di Santo Stefano Lodigiano”.

Il dipendente Trenord, secondo le prime ricostruzioni delle forze dell’ordine, avrebbe chiesto il biglietto a un passeggero, che per tutta risposta lo ha accoltellato, riuscendo poi a fuggire nella stazione di Santo Stefano Lodigiano. La vittima, “puntata” all’addome dall’aggressore, è riuscita a difendersi con la mano, che è stata totalmente attraversata dalla lama. 

“L’orrenda aggressione - sottolineano i sindacati - è l'ultima di una serie di episodi che nella sola ultima settimana ha coinvolto tre lavoratori del personale ferroviario nell'espletamento delle proprie funzioni, episodi più che raddoppiati negli ultimi due anni nel territorio lombardo. Da anni - evidenziano i lavoratori - richiediamo alle istituzioni di intervenire per ridurre i rischi dovuti ad aggressioni a bordo treno e nelle stazioni ferroviarie oltre a denunciare un fenomeno, quello delle aggressioni, che sta assumendo connotati di un vero allarme sociale”.

Controllore aggredito col machete: il precedente

Le stesse richieste erano già state presentate dai lavoratori nel giugno del 2015, quando un capotreno era stato aggredito a colpi di machete nella stazione di Villapizzone

A scagliarsi contro l’uomo, che aveva rischiato di perdere un braccio, erano stati tre membri della gang latinos Ms13, poi arrestati

Per loro, condannati per tentato omicidio, a gennaio è arrivato uno sconto di pena per l’assenza - avevano deciso i giudici - dei “futili motivi”

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento