Scatta lo sciopero dei mezzi dell'8 marzo, ecco quali linee della metro sono sospese

Caos e traffico sulle strade di Milano a causa dello sciopero dei mezzi Atm. Le info

Immagine repertorio

Sciopero dei mezzi venerdì 8 marzo. A Milano la metropolitana e i mezzi pubblici potrebbero funzionare a singhiozzo per tutta la giornata.

Attualmente — ore 18 — la circolazione è stata sospesa sulle linee M1 (Rossa) M2 (Verde) e M5 (Lilla). Funziona solo la linea M3 (Gialla) Tra Comasina e Porta Romana, mentre è sospesa tra Porta Romana e San Donato. In mattinata si erano bloccate la linea la metro Lilla e la Verde, mentre la circolazione sulle linee M1 (Rossa) e M3 (Gialla) era proseguita regolarmente. 

La diretta dello sciopero

Sciopero dei mezzi a Milano: i motivi

Lo sciopero è stato proclamato dalla Confederazione Unitaria di base Cub e l’Unione Sindacale di Base Usb "con rivendicazioni riguardanti la violenza maschile sulle donne, le discriminazioni di genere, contro la precarietà e la privatizzazione del Welfare, il diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, al reddito universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento, per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa”, ha informato Atm.

Sciopero dei mezzi: i treni Trenord che circoleranno

Disagi anche per i pendolari che utilizzano i treni Trenord: i treni potrebbero restare fermi dalle 9 alle 18 e ancora dalle 21 fino a mezzanotte. A questo indirizzo la lista con tutti i treni garantiti.

Corteo a Milano

Sempre per venerdì 8 marzo è previsto il corteo dell'orgoglio femminista, organizzato - come sempre - proprio da "Non una di meno"

"Lo sciopero nasce dalla necessità di rimettere al centro del discorso le disuguaglianze e la violenza di genere, in tutte le forme attraverso le quali pervadono l’intero arco della vita delle donne", spiega in una nota il collettivo.

"Uno sciopero dalle attività produttive e dai consumi, dal lavoro domestico e di cura, che ancora troppo spesso grava in via esclusiva sulle donne, siano esse native o migranti, che fungono da ammortizzatore sociale di un welfare sempre più privatizzato. Uno sciopero per dire basta alla violenza sulle donne, ai femminicidi, alle discriminazioni di genere e alle molestie nei luoghi di lavoro. Per il riconoscimento ed il finanziamento dei Centri Antiviolenza ed il sostegno economico per le donne che denunciano le violenze".

Le strade chiuse

Il corteo partirà alle 18 da Piazza duca d'Aosta, Il serpentone transiterà per via Galvani, via Fara, piazza San Gioachimo, via Galilei, viale Monte Santo, piazza Repubblica, via Tarchetti, via Manin, piazza Cavour, via Manzoni, piazza della Scala. Le strade, chiaramente, saranno chiuse al traffico per permettere il passaggio dei manifestanti, con gli automobilisti che si troveranno a fare i conti con disagi inevitabili. 

sciopero non una di meno 8 marzo-2

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Dolore alla cervicale: i rimedi per combatterlo

  • Piante grasse in casa: ecco perchè fano bene alla salute

  • Disattivare le utenze: ecco come fare

I più letti della settimana

  • Sabato di maltempo a Milano: allerta meteo arancione della protezione civile per temporali

  • Milano, "tentato suicidio" a Famagosta: donna sotto la metro, la M2 ferma per un'ora e mezza

  • La Gomorra africana a due passi da Milano: spaccio, armi e sparatorie fra le gang rivali

  • Ragazza totalmente nuda sul balcone urla e chiede aiuto: poco prima era a casa del vicino

  • Milano, nubifragi e grandine: il Seveso esonda due volte, strade e sottopassi allagati in città

  • Morto il musicista milanese 'Marione': fu il chitarrista di Battiato

Torna su
MilanoToday è in caricamento