Sciopero generale, mezzi a rischio caos: da giovedì stop ai treni, venerdì metro e tram

Alle 21 di giovedì inizia l'agitazione per il settore ferroviario. Venerdì rischio caos totale

Sciopero generale: il momento è arrivato. Giovedì 25 ottobre, infatti, parte l'agitazione indetta dalle sigle sindacali Cub, Sgb, Si-Cobas, Usi-Ait, Slai-Cobas per chiedere più diritti e più rispetto per i lavoratori delle categorie pubbliche e private. 

A Milano, come nel resto d'Italia, i timori maggiori sono per i potenziali disaggi nel settore trasporti, con metropolitane, autobus, tram, aerei e treni che potrebbero fermarsi con inevitabili problemi per i pendolari. 

Qui le info in tempo reale sui mezzi a Milano

Alle 21 inizia lo sciopero dei treni (poi gli aerei) 

E i primi a incrociare le braccia sono proprio i dipendenti del ramo ferroviario. I treni di Trenord, Trenitalia e Italo sono a rischio dalle ore 21 del 25 ottobre fino alle 21 del giorno successivo.

"Giovedì 25 ottobre viaggiano regolarmente i treni già in corsa o con partenza prevista prima delle ore 21.00 e che arrivano a destinazione entro le ore 22.00 - ha informato Trenord in una nota -. Venerdì 26 ottobre viaggiano i treni presenti nella lista dei servizi minimi garantiti e che rientrano nelle fasce orarie garantite 6.00-9.00 e 18.00-21.00", le due fasce di garanzia solite in caso di sciopero. 

"Coinvolti - ha fatto sapere sempre Trenord - anche i collegamenti aeroportuali Milano Cadorna/Milano Centrale - Malpensa Aeroporto e Malpensa Aeroporto - Bellinzona. Sono previsti autobus no stop per l'eventuale sostituzione delle corse non effettuate tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto e tra Malpensa Aeroporto e Stabio".

Italo ha esposto le corse garantite e Trenitalia ha fatto la medesima cosa

Poche ore dopo, a mezzanotte, scatta la serrata dei lavoratori del settore aeroportuale, che termina 24 ore dopo. Rischio disagi e caos negli aeroporti di Linate, Malpensa e Orio al Serio

Sciopero metro, bus e tram a Milano: gli orari

In città, invece, a fermarsi - nella giornata di venerdì 26 ottobre - sono le metro e i mezzi di superficie, tram e autobus, di Atm

"L'agitazione del personale viaggiante e di esercizio di superficie - ha segnalato l'azienda - è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio".

Blocco "ridotto", invece, per le metropolitane, che rischiano lo stop soltanto dalle 18 in poi.

Sciopero generale: i motivi dell'agitazione

A spiegare i motivi dell'agitazione sono stati gli stessi sindacati, che in una nota hanno ricordato che "dieci milioni di persone in Italia vivono sotto la soglia di povertà", che ci sono "oltre tre milioni di disoccupati" e che "col jobs act siamo tutti licenziabili". 

Lo sciopero serve quindi per chiedere "il ripristino dell'articolo 18 per tutti i lavoratori", "la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario", la "sanità gratuità e il diritto alla casa per tutti". E ancora: "Reddito minimo garantito" e "pensione a sessanta anni o con trentacinque anni di contributi". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Malpensa, fagioli scambiati per ovuli di coca: brutta disavventura per un turista brasiliano

Torna su
MilanoToday è in caricamento