Niente "venerdì nero": sospeso lo sciopero dei treni in programma per venerdì 23 novembre

L'annuncio di Usb dopo l'incontro con il ministero delle infrastrutture. Tutti i dettagli

Agitazione rientrata. È stato sospeso, per ora, lo sciopero nazionale dei lavoratori di Rete ferroviaria italiana e Trenitalia inizialmente previsto per venerdì 23 novembre, quando i treni - nazionali e regionali - avrebbero dovuto fermarsi per otto ore. 

La sospensione è stata ufficializzata da Usb - proprio il sindacato che aveva indetto l'agitazione - e da FsNews , sul sito della commissione di garanzia sciopero e su ferrovie.info. 

La decisione del sindacato è arrivata dopo l'incontro del 14 novembre scorso con il ministero delle infrastrutture e l'interessamento del governo alle questioni legate al sistema di controllo, vigilanza e sicurezza del trasporto ferroviario "da noi sollevate da mesi", ha spiegato l'unione sindacale di base.

Usb si attende però ora, si legge in una nota, "anche una presa di posizione ufficiale sulle sanzioni e i comportamenti discriminatori che hanno colpito i suoi delegati per il solo fatto di adempiere ai loro compiti istituzionali e sindacali di vigilanza, oltre alla formulazione di risposte adeguate alle rivendicazioni avanzate, così come sono state esposte in modo dettagliato durante l'incontro". 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento