Tafferugli prima del derby, bottigliate contro gli agenti: tre feriti e un tifoso arrestato

Il contatto verso le 19.30, mentre i tifosi entravano al Meazza. Tre militari feriti e un arresto

La festa dei tifosi post derby

Derby acceso in campo, derby acceso fuori. Prima dell'inizio di Inter-Milan, poi vinto dai nerazzurri con un 4-2 in rimonta, si sono infatti registrati alcuni momenti di tensione davanti al "Baretto", storico punto di ritrovato degli ultras della Nord. 

Verso le 19.30, circa cento tifosi si sarebbero allontanati dal locale - secondo gli investigatori per non essere identificati - e si sono incamminati verso il cancello 1 per fare ingresso al Meazza. In quelle fasi, stando a quanto riferito dalla Questura, dal gruppetto è partito un fitto lancio di bottiglie di vetro all'indirizzo delle forze dell'ordine schierate in assetto antisommossa poco distante. 

Arrestato tifoso del Nizza

A quel punto il funzionario ha ordinato una carica di alleggerimento per "disperdere" la folla. Nei tafferugli sono rimasti feriti tre carabinieri - tutti portati al vicino San Carlo e dimessi con tre giorni di prognosi - ed è stato arrestato un ragazzo di 28 anni. 

Il giovane - un tifoso del Nizza, curva storicamente gemellata con la Nord, tanto che era presenta anche al tragico Inter-Napoli della morte di Daniele Belardinelli - deve rispondere dell'accusa di resistenza a pubblico ufficiale. 

Denunciati altri tre giovani

Guai anche per altri tre uomini: un 35enne, un 23enne e un 22enne, tutti italiani. I tre sono stati sorpresi dalla polizia mentre cercavano di scavalcare in via Piccolomini per entrare allo stadio senza biglietto. 

I tifosi sono stati bloccati dagli agenti, identificati e denunciati. Per loro - hanno fatto sapere da via Fatebenefratelli - sono già state avviate le procedure per l'emissione del Daspo. 

Sequestri nella curva del Milan

Nel pomeriggio, invece, la polizia ha effettuato un sequestro a carico di ignoti nel secondo anello blu, la curva del Milan. Durante le fasi di bonifica, una cane poliziotto - Ruby, una cagnolina Labrador - ha "puntato" due borsoni che erano stati fatti entrare qualche ora prima per l'allestimento della coreografia. 

All'interno i poliziotti hanno trovato 19 torce, quattro fumogeni, due sfollagente metallici, un tirapugni, cinque striscioni non autorizzati e un altro telo bianco, con relative bombolette spray rosse e nere.

Foto - Mangenelli e tirapugni sequestrati

manganelli tirapugni sequestrati polizia-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, i casi sono 14: gravissimo un 38enne, in isolamento la moglie e un amico

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Coronavirus, i contagi in Lombardia salgono a 14: "Dobbiamo contenere il virus in quell'area"

  • Smog alle stelle a Milano, scatta il blocco del traffico: le auto che non potranno circolare

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

Torna su
MilanoToday è in caricamento