Cornate, accende un petardo trovato a terra e gli esplode in faccia: grave ragazzo di 17 anni

Il giovane ha subito l'amputazione di due dita e di una falangetta. Ha anche ustioni al volto

Foto repertorio

Avrebbe acceso, così ha raccontato, un petardo che aveva trovato a terra fuori da casa. Ma quello stesso petardo poi gli è esploso tra le mani, causandogli gravissime ferite e ustioni al volto. 

Un ragazzo di diciassette anni, uno studente marocchino, è ricoverato in condizioni gravi all'ospedale San Gerardo di Monza dopo essere stato "travolto" dall'esplosione di un ordigno artigianale. Lo scoppio si è verificato verso le 12 di martedì in via Madonna a Cornate d'Adda, proprio fuori dall'abitazione in cui il giovane vive con i genitori. 

Il 17enne ha subito l'amputazione totale di due dita, ha perso la falangetta di un terzo dito e ha riportato ustioni al volto: soccorso dai medici del 118, è stato ricoverato in codice rosso al San Gerardo di Monza in condizioni delicate. 

Ascoltato dai carabinieri, lo studente ha raccontato di aver trovato il petardo in strada e di averlo acceso. I militari sono ora al lavoro per verificare la sua testimonianza. 

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Meno di 300 euro per andare (e tornare) da Milano a New York: ecco il nuovo volo diretto

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

Torna su
MilanoToday è in caricamento