Sicurezza e marò a casa, la protesta in uno striscione: multato

Scrive: "Non siete in grado di garantire la sicurezza nel nostro Paese, figuriamoci se riuscite a riportare i nostri marò a casa" e viene multato dai vigili con un verbale di 412 euro

Striscione con messaggio di protesta. L'autore del messaggio chiede più sicurezza.

Scrive: “Non siete in grado di garantire la sicurezza nel nostro Paese, figuriamoci se riuscite a riportare i nostri marò a casa” e viene multato dai vigili con un verbale di 412 euro.

Succede nel quartiere di Affori, in via Brusuglio, all'angolo con via Astesani.

L'autore del messaggio, Giacinto Carriero, dice di assumersi tutta la responsabilità del gesto, di non avere intenzione di pagare la multa e di continuare a lasciare appeso lo striscione per manifestare una sentita assenza di sicurezza sul territorio.

«Il quartiere non è più sicuro, commenta Carriero a MilanoToday. Negli ultimi anni ci sono stati troppi furti, atti vandalici, persone che hanno rischiato di lasciarci le penne perché aggrediti in casa o nei negozi». E ancora: «Le istituzioni non ci sono, sono praticamente assenti. In strada si vede sempre meno il pattugliamento di carabinieri, vigili e polizia. Ma non è colpa loro, semplicemente non gli viene ordinato di stare in strada».

Il 16 giugno 2014, Giacinto decide di passare dalle parole ai fatti: «Da quando ero ragazzino - spiega - ho sempre creduto che l'illegalità e la criminalità debbano essere combattute non soltanto con le parole. Sapevo che non mi avrebbero mai concesso di appendere lo striscione sulla strada, ma qualcosa doveva essere fatto».

Intanto Giacinto non è solo: «Alcuni cittadini mi sostengono - racconta - addirittura c'era l'idea di fare una colletta per pagare la multa. Anche gran parte del consiglio di zona 9 è con me e al momento stanno cercando un esposto per togliermi il verbale».

E i marò? «E' un tema che mi sta a cuore, anche loro sono stati abbandonati in un Paese un po' ostile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Sono stata incastrata", la comandante della Locale pizzicata con la coca denuncia i carabinieri

  • Mafia, a Milano il prefetto chiude L’Antica pizzeria da Michele, storico locale napoletano

  • Grave incidente in autostrada A4, auto ribaltata: giovane 27enne rianimato sul posto

  • Incidente davanti al treno deragliato: Madeline è morta a 21 anni uccisa dal pirata fatto di coca

  • Distratti dal treno deragliato, incidente sull'A1: morta ragazza di 21 anni, feriti gravi tre amici

  • Milano Lancetti, uomo travolto da un treno in stazione: gravissimo

Torna su
MilanoToday è in caricamento