Milano, un altro senzatetto morto durante la notte: è la seconda vittima in due giorni

La vittima è un italiano di cinquantatré anni. Il dramma in un parchetto di viale Ortles

La vittima è un clochard - Foto repertorio

Quando la persona che era con lui ha dato l’allarme, purtroppo, non c’era già più nulla da fare. I soccorritori del 118, intervenuti sul posto con due ambulanze e un’auto medica, non hanno potuto far altro che cercare di rianimarlo e poi constatare il decesso. 

Un uomo di cinquantatré anni, italiano, è morto verso le due della notte tra venerdì e sabato all’interno di un parchetto pubblico in viale Ortles, all’angolo con via Calabiana. 

A chiedere l’aiuto del 118 è stata una donna, di nazionalità polacca, che si trovava con la vittima al momento del decesso. Dai primi accertamenti dei carabinieri, sembra che il cinquantatreenne fosse un senzatetto che stesse trascorrendo la notte nel parchetto. Non è chiaro, però, se ad ucciderlo sia stato il freddo o un infarto dovuto a qualche patologia. 

A rendere ancora più drammatico il tutto, la presenza - a pochi metri dal luogo del dramma - della casa d’accoglienza "Enzo Jannacci" del comune di Milano, dedicata proprio ai senzatetto e alle persone in difficoltà. 

L’uomo era noto ai servizi sociali del Comune - spiega lo stesso palazzo Marino -, "in quanto era stato ospitato in diverse strutture tra cui proprio lo storico dormitorio di viale Ortles dove aveva vissuto nell'ultimo anno. Da qui era uscito qualche settimana fa, rifiutando la proroga che gli era stata offerta per rimanere nella struttura.

“La morte del senzatetto ci addolora – ha commentato l’assessore alle politiche sociali, Pierfrancesco Majorino -. Il fatto che avesse rifiutato le nostre proposte non sminuisce minimamente l'accaduto. La situazione dei senzatetto a Milano è molto complessa, per questo stiamo intensificando gli sforzi non solo per aumentare posti letto, ma anche per rafforzare l’azione degli operatori per strada".

"Questa mattina - ha concluso - ho avuto modo di incontrare in viale Ortles la compagna del cittadino deceduto - la donna polacca che era con lui -. Le ho ovviamente comunicato tutta la mostra vicinanza e garantito il massimo della nostra assistenza e accoglienza”.

Soltanto venerdì mattina, un altro clochard - un italiano di circa sessanta anni - aveva trovato la morte nel rifugio di fortuna che si era costruito in via Quarenghi, zona Bonola. L’uomo era stato trovato senza vita verso le otto del mattina e - come specificato dal Comune - la sera prima era stato visitato dal 118 e aveva rifiutato un letto in una struttura di palazzo Marino. 

Potrebbe interessarti

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come lavare i cuscini del divano

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Il "più grande mall mai realizzato": 100mila mq e 160 negozi nel nuovo centro commerciale

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Incendio a Segrate, fiamme nell'officina del rottamaio: enorme nuvola di fumo nero

  • Incidente in corso Genova Milano: ferite due ragazze di 18 e 19 anni, tram deviati in centro

Torna su
MilanoToday è in caricamento