Trezzano Sul Naviglio, scoperti quasi 2 milioni di prodotti cinesi contraffatti

L'operazione dei carabinieri

I carabinieri della compagnia di Corsico (Milano), hanno denunciato due cittadini cinesi responsabili di avere posto in commercio e custodito oltre quasi due milioni di prodotti di fabbricazione cinese di vario genere in alcuni capannoni a Trezzano sul Naviglio. La merce contraffatta, era composta da giocattoli, elettrodomestici, materiale elettrico e casalinghi vari, riporta il marchio “China Export” (C E) anziché quello CE, traendo così in inganno il consumatore (vedi il video).

I due indagati, già noti alle forze di polizia per analoghi episodi, sono stati inoltre deferiti in stato di libertà per gli abusi edilizi riscontrati presso uno dei due capannoni usati come depositi.

L’intervento è stato eseguito insieme con la  guardia di finanza di Corsico e della polizia locale di Trezzano Sul Naviglio (MI). Gli accertamenti proseguono per stabilire la specifica provenienza delle merci e la pericolosità del materiale rinvenuto.

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • Milano, polizia locale in lutto: morta Stefania, vigilessa di 40 anni della centrale operativa

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Incidente sulla Tangenziale Est: coinvolto pure un bimbo di 4 anni, c'è l'elisoccorso. Video

  • Forti temporali in arrivo a Milano: la protezione civile emana l'allerta meteo codice giallo

  • Incendio in ditta di vernici e solventi: quattro feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento