Bovini in condizioni di sofferenza, sequestro in cascina a Cassina de’ Pecchi

Titolare dell'azienda indagato per “abbandono di animali e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze”

Il sequestro

Maxi sequestro di bovini a Cassina de' Pecchi. I carabinieri forestali dei comandi di Milano, Garbagnate Milanese e Lodi, insieme all’associazione Enpa, hanno effettuato un sequestro probatorio, disposto dalla Procura della Repubblica di Milano, nei confronti della mandria di bovini nella “Cascina Moretti”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Animali in condizione di "sofferenza": il sequestro

Insieme ai militari e ai volontari sul posto è intervenuto anche il personale veterinario dell’Ats. Il titolare dell’azienda agricola dove erano custoditi gli animali è indagato per “abbandono di animali e detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze”. I bovini sono stati affidati in custodia al Sindaco di Cassina de’ Pecchi che dovrà accertarsi che i proprietari provvedano alla corretta gestione degli animali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento