Sequestro di 40 mila prodotti illegali in 24 negozi: erano i "fornitori" degli abusivi

La maxi operazione della polizia locale

Tutto è partito dagli abusivi di corso Vittorio Emanuele

Ben 40 mila prodotti illegali in 24 negozi sono stati sequestrati dalla polizia locale, nelle zone di via Paolo Sarpi e della Stazione Centrale. Tutto è partito dagli spostamenti dei venditori abusivi che si posizionano nelle vie più centrali della città, come corso Vittorio Emanuele e la galleria. Gli agenti sono riusciti a risalire ai luoghi di rifornimento, ovvero i negozi in cui giovedì 12 novembre sono scattati i controlli.

I sequestri hanno riguardato pile e accumulatori (33 mila pezzi) senza le indicazioni per lo smaltimento e risultate a elevata tossicità, ma anche batterie per cellulari pericolose (rischio di surriscaldamento), peluches con materiali nocivi. Ma anche 1.300 bastoni per i "selfie" e sacchetti di plastica non a norma. E ancora vario materiale elettrico senza i marchi di sicurezza, tra power bank, altoparlanti, cuffie, prese usb, telecomandi wifi.

I negozi sono stati sanzionati per più di un milione e 800 mila euro. I sequestri penali sono stati cinque, per mancata segnalazione sul riciclo di prodotti a rischio tossicità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna cerca di derubare Pio e Amedeo in Centrale: loro la scoprono e la filmano. Video

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Terribile violenza sessuale a Milano, 19enne stuprata in strada da un uomo: arrestato

  • Orrore a Milano, uomo tenta di stuprare una studentessa in strada e poi la rapina: preso

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • Follia a Milano, pedofilo palpeggia i genitali di due bambini di 4 anni davanti alle mamme

Torna su
MilanoToday è in caricamento