Famiglia sfrattata in via Inganni, il comune darà la casa temporanea

Dopo le fasi concitate di lunedì mattina, culminate con l'occupazione degli uffici tecnici, arriva la promessa del comune

L'esecuzione dello sfratto (foto Cantiere, Flickr)

Il comune troverà un appartamento temporaneo per Hakima e la sua famiglia, sfrattata da un appartamento in via Inganni 11 lunedì mattina. Lo rende noto il comune stesso in una nota, specificando che nell'immediato la famiglia troverà ospitalità in un albergo, sempre a spese del comune.

Allo sfratto erano presenti decine di persone, appartenenti ai comitati per il diritto alla casa, che prima hanno cercato di impedire l'esecuzione e poi hanno occupato gli uffici tecnici comunali di via Pirelli, protestando perché il comune aveva promesso, per situazioni emergenziali di questo genere, l'allestimento di appartamenti provvisori.

Infatti la famiglia in questione è in possesso di una assegnazione d'emergenza perché sotto sfratto per "morosità incolpevole", ma materialmente non è stata consegnata loro la casa popolare di cui però avrebbero diritto. I comitati contestano che, negli ultimi mesi, i tempi d'assegnazione per i casi d'emergenza sono diventati troppo lunghi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento