Trenord, sui treni arriveranno le "vere" guardie giurate. Potranno identificare i passeggeri

Al via il primo febbraio, dopo la sperimentazione dei vigilantes usati per assistenza al personale

Su un treno di Trenord (Fb)

Guardie giurate accreditate in prefettura: saliranno sui treni di Trenord dal primo febbraio 2016 con mansioni di controllo e sicurezza. Non saranno armate ma potranno - tra le altre cose - anche identificare i passeggeri. L'obiettivo è quello di limitare al massimo gli episodi di violenza e atti vandalici. Di recente era stata avviata una sperimentazione che prevedeva 200 vigilantes che, però, si limitavano ad una assistenza al personale dell'azienda.

La sperimentazione era stata stabilita ad agosto 2015 e materialmente avviata a settembre con le prime assunzioni in merito. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • WoW potranno addirittura identi******re i passeggeri....... Dotare queste guardie di spray e sfollagente non sarebbe male. (teaser non legale e renderlo legale ancora meglio.)

  • Avatar anonimo di Salvatore
    Salvatore

    Gentilmente vorrei fare domanda.Sono già un guardia giurata. Di date informazioni a riguardo? Grazie

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Papa Francesco a Milano: è il grande giorno

  • Video

    Papa Francesco a Milano: la diretta streaming

  • Cronaca

    Papa Francesco a Milano: il percorso e le vie chiuse ora per ora sabato 25 marzo 2017

  • Cronaca

    “Questo treno è vietato a chi ha la pelle scura”

I più letti della settimana

  • Biglietti Ryanair a 5 euro da Orio al Serio e Milano Malpensa: tutti i voli e le destinazioni

  • Papa a Milano, “blocco del traffico” sabato 25 marzo: tutte le strade e le metro chiuse in città

  • Papa Francesco a Milano: il percorso e le vie chiuse ora per ora sabato 25 marzo 2017

  • Deraglia il treno Milano-Basilea, carrozza si rovescia sui binari a Lucerna: passeggeri feriti

  • Sciopero metro venerdì 24 marzo a Milano

  • Milano, sesso in pieno giorno nei giardinetti per bimbi: “E nel parco restano i preservativi”

Torna su
MilanoToday è in caricamento