Smog, anche giovedì l'aria non era affatto buona a Milano: il 2020 è partito malissimo

Per il momento non è attivo nessun "blocco del traffico" previsto dal Protocollo aria

Repertorio

Non se ne parla. La qualità dell'aria non migliora a Milano e anche giovedì 23 gennaio il livello di Pm10 è alle stelle. Tutte le centraline del capoluogo lombardo nella giornata hanno rilevato concentrazioni di particolato superiori alla soglia di 50 microgrammi al metrocubo. In particolare la centralina a Marche ha registrato il valore più alto in città a 73 mg al metro cubo, seguita da quella di Senato (71) e poi Pascal (67) e Verziere (63).

Nell’hinterland a Pioltello è stato registrato un valore di 74 mg al metro cubo, mentre a Meda è salito a 80 e a Magenta fino a 83.

Per ora nessun blocco del traffico

Per il momento non è attivo nessun "blocco del traffico" previsto dal Protocollo aria di Regione Lombardia: il primo stop scatta dopo cinque giorni con concentrazioni di polveri sottile oltre la soglia. Per i prossimi giorni, comunque, i meteorologi non prevedono perturbazioni in grado di disperdere gli agenti inquinanti.

Milano e i suoi problemi di smog 

L'aria inquinata non è una novità ma è una triste realtà e nelle prime tre settimane del 2020 le centraline dell'Arpa installate in città hanno già suonato i loro campanelli di allarme: per 19 giorni all'ombra della Madonnina è stato superato il limite di polveri sottili per metro cubo d'aria (50 µg/m³).

Ma l'emergenza smog non riguarda solo Milano ma tutta la pianura padana e l'Italia: "il 2019 è stato un anno nero" sul fronte inquinamento, si legge nel dossier Mal'Aria pubblicato da Legambiente, documento che contiene una analisi dell'emergenza smog in tutta Italia. Milano è maglia nera: nel 2019 sono stati 109 i giorni con l'aria fuorilegge (giorni in cui sono stati superati i limiti per il Pm10 o per l'ozono). Il capoluogo lombardo, tuttavia, è in buona compagnia: insieme a lei - all'11esimo posto della triste classifica - ci sono Monza e Venezia, mentre nella top3 ci sono Torino, Lodi e Pavia, che hanno dovuto fare i conti con l'aria da bollino nero per 147, 135 e 130 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Autostrada A4 bloccata tra Milano e Bergamo, controlli per il coronavirus: la coda è infernale

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • "Contagi nascosti e lavoratori senza mascherine": denunciata la Fondazione Don Gnocchi. La replica: "Falsità"

  • "Ci avete salvato dal mare e Milano ci ha accolto": la comunità etiope dona cibo per l'emergenza

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

Torna su
MilanoToday è in caricamento