Cliente fugge senza pagare la cocaina: pusher aggredisce il suo "amico" con un coltello

La rapina in via Gola. Il pusher ha aggredito l'amico dell'uomo fuggito con la dose

Foto repertorio

L'amico, si fa per dire, è scappato via con la dose appena comprata. E lui, suo malgrado, è rimasto in balia del pusher, che lo ha minacciato e derubato prima di "liberarlo". Notte da incubo quella tra domenica e lunedì per un ucraino di venticinque anni, che è stato rapinato da uno spacciatore 53enne, un cittadino italiano, poi arrestato dalla polizia. 

La disavventura del 25enne è iniziata verso le 2.30, quando lui e un conoscente - di cui lui stesso ha poi detto di non sapere il nome - sono andati in via Gola per acquistare una dose di cocaina. Una volta presa la droga, "l'amico" della vittima è fuggito, lasciando al compagno il "conto" da saldare. 

A quel punto, evidentemente contrariato, il pusher ha minacciato l'ucraino con un coltello e si è fatto consegnare il cellulare. Poco dopo, stando a quanto riferito dalla Questura, il giovane è riuscito a uscire in strada e a dare l'allarme al 112. Gli uomini delle Volanti, subito intervenuti, hanno arrestato lo spacciatore con l'accusa di rapina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in viale Fulvio Testi: uomo travolto e ucciso dal tram della linea 31

  • Milano, auto piomba alla fermata del bus in via Novara: due investiti, gravissima una donna

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

Torna su
MilanoToday è in caricamento