Carabinieri a casa del pusher di Rogoredo: trovati 42mila euro in contanti (e 4 proiettili)

L'uomo, un 32enne, è stato arrestato dopo essere stato sorpreso a spacciare in stazione

I soldi e la droga sequestrati

Non si è accorto, mentre "lavorava", che a tenerlo d'occhio c'erano i carabinieri. E in quel momento per lui sono iniziati i guai. 

Un uomo di trentadue anni, un cittadino italiano con precedenti, è stato arrestato lunedì sera dai militari del nucleo operativo della compagnia Monforte con le accuse di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di arma comune da sparo. 

I carabinieri lo hanno sorpreso verso le 20 mentre vendeva due grammi di cocaina a un 23enne italiano - segnalato alla Prefettura - proprio davanti alla stazione ferroviaria di Rogoredo. A quel punto, gli investigatori lo hanno bloccato e si sono fatti portare a casa sua, un appartamento nella vicina via del Futurismo. 

Nell'appartamento, dove l'uomo viveva da solo, i militari hanno trovato altri 450 grammi di cocaina, quattro proiettili calibro 9*21 e, soprattutto, 42mila e 420 euro in contanti, tutti divisi per taglio e sistemati in mazzette con l'elastico. Il tesoro del pusher è stato sequestrato e per lui si sono aperte le porte del carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Attimi di apprensione da Ikea: "Scatta allarme di evacuazione e fanno uscire tutti dallo store"

Torna su
MilanoToday è in caricamento