Milano, droga nascosta nell'area giochi dei bambini: spacciatore arrestato dalla polizia

In manette un 23enne, cittadino marocchino. Poco prima fermato un altro pusher. I dettagli

Foto repertorio

Aveva scelto come "deposito" un luogo da insospettabile. Ma, purtroppo per lui, neanche quello è bastato. Un ragazzo di 23 anni, un cittadino marocchino con precedenti per droga, è stato arrestato lunedì sera con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

A bloccarlo, verso le 21.30, sono stati gli agenti della VI sezione della Squadra Mobile, guidati dal dirigente Massimiliano Mazzali. I poliziotti, impegnati in controlli anti spaccio, lo hanno notato mentre passeggiava in piazzale Gabrio Rosa, continuando a fare avanti e dietro. 

Poco dopo il 23enne è stato raggiunto da un secondo uomo - un italiano di 50 anni -, con cui ha parlato per qualche istante prima di allontanarsi in direzione di un albero proprio accanto all'area giochi per bimbi creata in piazza. Lì, mentre gli investigatori lo tenevano d'occhio, ha preso qualcosa ed è tornato dal cliente, fermato poco distante e trovato in possesso di due grammi di hashish, che lui stesso ha ammesso di aver acquistato per 10 euro. 

A quel punto, i poliziotti hanno raggiunto il pusher e lo hanno bloccato: addosso aveva 330 euro e in un sacchetto lasciato a terra vicino all'albero c'erano 30 grammi di "fumo" e un taglierino con una lama di 12 centimetri. 

Preso pusher di eroina e cocaina

Sempre nella giornata lunedì le manette sono scattate anche per un 25enne, cittadino marocchino con precedenti. Gli agenti lo hanno fermato nel pomeriggio in viale Sabotino dopo averlo sorpreso a spacciare. 

I poliziotti della VI sezione lo hanno visto infatti vendere eroina e cocaina a due uomini che lo avevano raggiunto in viale Sabotino. A scambio concluso, gli investigatori hanno fermato i clienti - due italiani già colpiti da un foglio di via dal comune di Milano - e hanno arrestato il pusher. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento