Coronavirus, non si ferma lo spaccio in strada: arrestato un 32enne pieno di hashish

L'uomo è ufficialmente senza fissa dimora

Lo hanno fermato per strada, durante uno dei controlli che le forze dell'ordine stanno conducendo in tutta Italia per verificare che vengano rispettate le disposizioni del decreto della presidenza del consiglio dei ministri riguardo all'emergenza Coronavirus. Come è noto, non si può uscire se non per comprovate e urgenti ragioni o necessità. 

L'uomo in questione, un marocchino di 32 anni, fermato mercoledì 18 marzo nel pomeriggio in via Montegani nel quartiere dello Stadera, dalla banca dati è risultato senza fissa dimora, oltre che irregolare in Italia e pregiudicato. E, sottoposto a perquisizione personale, è stato trrovato dai carabinieri della stazione Gratosoglio in possesso di 100 grammi di hashish e 125 euro in contanti, provenienti dall'attività di smercio della droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I carabinieri lo hanno quindi arrestato per spaccio di droga, trattenendolo in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento