Spara ai genitali del marito e poi cerca di uccidersi a Bernate Ticino

E' accaduto all'una di pomeriggio di giovedì 17 dicembre. Il marito e' stato centrato da un colpo agli organi genitali ed e' stato trasportato all'ospedale di Magenta. E' grave ma non in pericolo di vita

Sul posto i carabinieri

Tragedia a Bernate Ticino, in via del Porto, una zona residenziale, all'una di pomeriggio di giovedì 17 dicembre.

Una donna di 67 anni ha sparato al marito di 69 anni, Roberto Marsi, ai genitali. Poi ha rivolto l'arma contro di sé, esplodendo un altro colpo. Il tutto all'interno dell'appartamento della coppia. I carabinieri sono arrivati sul posto per accertare la dinamica mentre i medici si sono messi all'opera. L'uomo è stato trasportato all'ospedale di Magenta e non è in pericolo di vita. Lui stesso ha fornito la prima ricostruzione.

Niente da fare invece per la donna, le cui condizioni sono apparse immediatamente disperate. Nonostante il tentativo di rianimazione da parte dei sanitari è deceduta. Si chiamava Maria Luisa Mazzanti ed era affetta da sindrome bipolare.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      'Unisciti alla jihad o ti ammazzo': così a Milano l'aspirante terrorista cercava martiri per l’Isis

    • Cronaca

      Meningite, grave ragazzino di 14 anni: vaccini gratis per tutti i suoi 200 compagni di scuola

    • Cronaca

      Smantellato il 'drive-in' della droga nei boschi: ecco il meccanismo perfetto degli spacciatori

    • Cronaca

      Milano, tassisti in corteo in centro contro Uber

    I più letti della settimana

    • Milano, uomo si accovaccia e fa gli escrementi sul marciapiede in via dei Missaglia | Foto

    • Sesso nella piazzola dell'autostrada, nei guai ragazza milanese: fino a 30mila euro di multa

    • Meningite a Milano: è morta un'altra donna, grave anche una bambina di sette mesi

    • Suicidio sulla Metropolitana Verde M2: circolazione sospesa tra Caiazzo e Lambrate

    • Sciopero generale l’8 marzo: a Milano a rischio anche autobus, metropolitane, tram e treni

    • Metropolitana verde sospesa tra Famagosta e Abbiategrasso: attivato il bus sostitutivo

    Torna su
    MilanoToday è in caricamento