Spari all'aria aperta al Gratosoglio: era un uomo con un fucile da caccia

L'uomo ha tentato di liberarsi dell'arma, poi risultata rubata, ed è stato arrestato per ricettazione

Arrestato per ricettazione (foto Repertorio)

Esplosioni di arma da fuoco in via Baroni nel pomeriggio di domenica 2 aprile, al Gratosoglio. 

La segnalazione è arrivata da diversi cittadini al numero di emergenza 112: sul posto si sono precipitati i carabinieri, che dopo alcune perlustrazioni hanno individuato un'area campestre all'altezza del civico 190. Nel campo un uomo con un fucile da caccia in mano, che alla vista dei militari è scappato verso una baracca semiabbandonata per poi uscire dalla parte opposta: ma i carabinieri lo hanno raggiunto e immobilizzato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'interno della baracca, l'uomo (un croato di 50 anni con diversi precedenti) aveva fatto in tempo ad abbandonare un fucile Beretta 686e, calibro 12, con dentro due cartucce inesplose. Il fucile è risultato rubato a Garbagnate Milanese, per cui l'uomo è stato arrestato per ricettazione. Non è chiaro che cosa stesse facendo e perché.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Dramma allo studentato del Politecnico di Milano: morta Federica, ricercatrice 27enne

  • Milano, ragazza di 27 anni trovata morta in una residenza universitaria del Politecnico

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

Torna su
MilanoToday è in caricamento